Archivi

Tutti gli articoli di maga Wilma

Oracolo n. 24

Pubblicato 16 agosto 2017 da maga Wilma

Tutto lindo, tutto bello

già ti vanti pavoncello 

del tuo essere grifone 

fiero becco e gran piumone.
******
Tutto lindo, tutto bello 

profumato pavoncello 

sempre in cerca di donnine 

serie, brutte o un po’ galline.
*****
La gallina stagionata 

dentro casa l’hai ingozzata 

di pietruzze e di perline 

di promesse e paroline.
*****
Non appena si è voltata 

corri subito spedito 

a tracciar falsa parola

piccantina o ricercata 

per provare che sei un mito 

a sognare una trombata. 
*****
Tutto lindo, tutto bello 

da perfetto pavoncello 

la coscienza hai ripulito

raccontandoti sul dito 

che gallina stagionata 

può pur essere cornuta 

ma tu intanto l’hai sposata 

e sicché l’hai rispettata

tanto lei sta zitta e muta 

cieca e sorda ai tuoi maneggi 

mentre  tu a sua insaputa 

altre giovani corteggi.
*****
Della tiepida gallina 

hai tu fatto una regina 

con la testa alfine adorna

di fedeli e giuste corna.
*****

Tutto  lindo, tutto bello 

fiero becco pavoncello 

ti dai vanto di far regina 

la cornuta tua gallina.

Annunci

Oracolo n. 23

Pubblicato 4 febbraio 2015 da maga Wilma

Nella sfera io ti vedo

pronta a darti gran consiglio

ma se dici ” Non ci credo ”

resti solo un gran coniglio.

 

Alza pure le zampine

corri lesto coniglino

tanto son tutte manfrine

non si sfugge a quel destino.

Oracolo n. 22

Pubblicato 10 dicembre 2013 da maga Wilma

Soffia il vento di buriana

soffia mesto il maestrale

soffia secca tramontana

soffia soffia anche il grecale.

 

Soffia il vento di ponente

contro quello di levante

soffia l’umido scirocco

sopra il vento di libeccio.

 

Soffia l’ostro irriverente

sul favonio riluttante

soffio anch’io incanto furente

contro il gelo più scottante.

Oracolo n. 21

Pubblicato 2 novembre 2013 da maga Wilma

Mesto e rimesto

nel pentolone

d’ire funesto

per ignavo sborone.

Mesto e rimesto

acetosella

drosera un sesto

sciacquabudella

fico d’inferno

ricino detto

a questo alterno

non solo un etto.

Gramigna un quarto

issopo e cumino

pepe di scarto

e biancospino.

Mesto e rimesto

questa pozione

mettila desto

nel bottiglione

e che sia pesto

quello scorpione

che gira lesto

nel calderone.